Le nostre recensioni

Tutte le nostre recensioni

Le luci della centrale elettrica – Piromani

Suoni ruvidi e testi visionari, che caratterizzano tutto l’album, ma che trovano un perfetto equilibrio (o disequilibrio, o squilibrio!)

Mauro di Maggio – Non ti voglio fermare

La capacit√† di dare spazio alle scelte. La consapevolezza delle decisioni altrui. Il non “legare le caviglie” n√® farsele legare.

Gino Paoli – Averti Addosso

una dichiarazione d’amore, di un amore che si indossa ogni giorno, di un’amore quotidiano e complice, che trova nel volersi bene il senso di una vita in due.

Subsonica – Strade

…la sua costruzione in crescendo, i cambi di ritmo, la struttura¬†sincopata, come se in sottofondo si sentisse l’asfalto che corre sotto le ruote.

The Bastard Sons of Dioniso – Non farsi domande

I ragazzi hanno passione e talento, suonano un rock energico, quasi grunge in alcuni pezzi, e nonostante qualche sbavatura sono davvero bravi.

Cristiano De Andrè РEviterò

Quanto sia difficile essere figli di un uomo geniale, dalla personalità eccessiva ed ossessiva, quanto sia difficile scontrarsi con una somiglianza che rappresenta il proprio limite e la propria aspettativa, Cristiano de André ce lo racconta da sempre.

Riccardo Fogli РUna donna così

la lucidit√† che accompagna l’abbandono di un amore clandestino, la consapevolezza di perdersi, l’illusione di farlo in maniera responsabile.

Max Gazzé РCara Valentina

geniale lettera intima e riflessiva  di un uomo che, provando a chiarirsi con un amore ormai lontano, si trova a fare i conti con se stesso

Alberto Fortis – Il duomo di notte

Il duomo di notte è un pezzo immortale, intimo e lacerante, difficilmente collocabile in un genere

Patty Pravo – Tutt’al pi√Ļ

Voce e personalità uniche, Patty pravo a soli 22 anni interpreta la canzone che vi propongo in maniera assoluta, intensa, mescolando sapientemente inquietudine e sensualità

Timoria – Sangue Impazzito

In ogni caso consiglio proprio a tutti di ascoltare per intero Viaggio Senza Vento, concept-album nostrano di altissimo livello

Antonello Venditti – Giulia

l’intensit√† di questo brano, la rabbia e la frustrazione che racconta, quella voce che supplica e che commuove possono bastare

Frankie HI-NRG MC – Quelli che benpensano

Spettacolare brano del 1997, che non dimostra per nulla gli anni che ha, non solo per un testo ancora attualissimo, ma soprattutto per la freschezza del ritmo, la capacità di fondere rabbia, consapevolezza, ironia e frustrazione.

Neffa – Aspettando il sole

Brano autentico e diretto, senza malinconia e senza stereotipi racconta le evoluzioni razionali di una mente “nel ciclone”, che pulsa e parla e pensa

Ornella Vanoni – Uomini

una poesia malinconica ed appassionata, una dichiarazione d’amore totale ed inconsueta.

Daniele Ronda – Come pensi che io

Devo confessare che prima di scrivere questo post pensavo che Daniele Ronda fosse stato una meteora…

Sergio Caputo – T’ho incontrata domani

Difficile trovare aggettivi per questa meraviglia, per questo divertissement musicale, giocoso, ironico, un testo delirante, uno swing trascinante.

Daniele Silvestri – L’autostrada

un brano decisamente poetico, dal titolo poco invitante “L’autostrada”, tratto dall’album Un√≤-Du√® del 2002,¬† che invece sa di polvere e pane alle olive, un brano che dalle prime note -tanto per capirci , al violino c’√® Mauro Pagani-¬†

Francesco Baccini – ti amo e non lo sai

Fine anni 80, il primo album di Francesco Baccini regalava questa chicca… ironia, disincanto e tenerezza, cosa chiedere di pi√Ļ?!